Mediazione famigliare

La mediazione è un percorso in cui i genitori sono incoraggiati e guidati dal mediatore - terzo neutrale - a elaborare gli accordi che meglio soddisfino i bisogni di tutti i membri della famiglia, con particolare riguardo all'interesse dei figli.

L'obiettivo dell'intervento è dunque molto concreto: la messa a punto di un progetto (scritto e sottoscritto a mo' di vero e proprio contratto) di riorganizzazione delle relazioni genitoriali e degli aspetti materiali dopo la separazione o il divorzio.

A chi si rivolge

L'intervento è rivolto alla coppia separata o in via di separazione, che esplicita il bisogno di un tempo e di uno spazio appositi per pensare alla riorganizzazione famigliare, con l'aiuto di un mediatore, terzo neutrale.

I temi oggetto di negoziazione

Aspetti relazionalila comunicazione della separazione ai figli, l'affidamento dei figli, l'analisi dei bisogni di genitori e figli, la continuità genitoriale, il calendario delle visite del genitore non affidatario, le vacanze, la regolazione dei tempi e dei modi di frequentazione tra i figli e i componenti delle famiglie d'origine, le scelte educative,  la comunicazione tra i genitori, la relazione con gli eventuali nuovi compagni dei genitori, problematiche legate alla famiglia ricostituita, ecc.

Questioni economiche: l'assunzione degli impegni economici per i figli, la determinazione dell'assegno di mantenimento a favore del partner, l'assegnazione della casa coniugale, la divisione dei beni comuni, ecc.

Quanto dura

Il percorso prevede un minimo di 8 e un massimo di 12 colloqui.

Costi

Il costo del singolo colloquio è di 50,00 €, IVA compresa.

Conduzione

Il percorso è condotto dalla dott.ssa Elena Ialongo, psicoterapeuta, con Master in Mediazione Familiare conseguito presso l'Università G.Marconi di Roma.

Informazioni e appuntamenti

centropsicologia@coopaeris.it